Tutorial per Migranti

a cura di SemiVolanti
Autori Valerio Gatto Bonanni, Gianluca Riggi, Flavio Ciancio

I Tutorial per Migranti sono una mini web-serie che esamina in maniera ironica, ma non offensiva, il perpetrarsi quotidiano della tragedia umana degli sbarchi di migranti sulle coste europee. La nostra impossibilità a comprendere realmente la profondità del dramma umano che si rappresenta giornalmente sulle nostre reti televisive, e sui giornali e l’apparente impossibilità di un confronto fra culture.

Il video tutorial è una guida che insegna e spiega come comportarsi in un determinato contesto con esempi pratici e/o metaforici, puntando l’accento sul paradosso e creando situazioni surreali.

Il linguaggio artistico ha un taglio surreale. Le piccole provocazioni video sono ispirate alle opere dei Monty Python, alle web serie contemporanee come The Jackal, al gusto del paradosso nella comicità di Buster Keaton e alla satira politica.

Il lancio dei primi 3 Tutorial per Migranti è stata una campagna di comunicazione sociale/artistica sui media e sul web che è riuscita a innescare un processo di viralità e condivisione. E’ iniziata il  2 giugno 2015, Festa della Repubblica, fino al 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato politico. Il 4° tutorial è stato lanciato nel settembre 2015 quando è finita la stagione della raccolta dei pomodori.

 

Come si affronta un razzista?   #1 Tutorial per migranti

Regia Valerio Gatto Bonanni, Gianluca Riggi
Attori Flavio Ciancio, Edilson Araujo, Mohamed Kamara
Riprese e montaggio Tiziana Tomasulo
 

E’ possibile trovare un dialogo con un razzista? Di fronte ai problemi quotidiani di integrazione, di lavoro, di costruzione di una propria vita dignitosa, il migrante come può cercare di farsi capire? E’ uno scontro di civiltà o una pigrizia mentale? Uno spirito di conservazione che spinge a rifiutare lo straniero? Con questo tutorial abbiamo provato a dare dei suggerimenti per cercare un avvicinamento che alle volte sembra impossibile. Ma alle volte la conoscenza diretta provoca degli strani scherzi del destino…

 

I soliti incivili… #2 Tutorial per migranti

Regia Valerio Gatto Bonanni, Gianluca Riggi
Attori Flavio Ciancio, Edilson Araujo, John Chinedu, Shaon Kalpo, Emilie Sow
Assistente alla regia Alexandra Navarre
Riprese e montaggio Tiziana Tomasulo
 

Chi sono i bravi cittadini oggi? Chi rispetta le regole? Chi cerca la convivenza civile? Chi onora e rispetta la cultura del posto?Questo è il tutorial più paradossale perché insiste sulla possibilità che i migranti vogliono adattarsi da persone e da cittadini nel paese che li ha adottati attenendosi alle regole più scrupolosamente dell’immaginabile.

 

Mimetizzarsi o Nascondersi?  #3 Tutorial per migranti

Regia Valerio Gatto Bonanni, Gianluca Riggi
Attori Flavio Ciancio, Edilson Araujo, Mohamed Kamara, John Chinedu, Shaon Kalpo
Comparse Alexandra Navarre, Federica Fiorenza
Riprese e montaggio Tiziana Tomasulo
Si ringrazia lo studio psicanalitico di Angiolina di Reto
 

mimetismo
[mi-me-tì-smo] s.m.
La proprietà e il fenomeno, tipico di certe specie animali e vegetali, di assumere forme e colori dell’ambiente in cui vivono a scopo di difesa.
Succede nelle nostre città che un migrante si nasconda perché certi quartieri sono troppo pericolosi per lui, succede che decida di rimanere sempre di più a casa perché l’ambiente è ostile e non sa come relazionarsi con il contesto, succede di doversi mimetizzare per cercare di mangiare e rinnegare la propria identità.
In questo tutorial esponiamo strategie paradossali per sopravvivere nella nostra società.

 

Pomodori Rossi e Braccianti in Nero.  #s Tutorial per migranti

Soggetto Flavio Ciancio, Valerio e Gatto Bonanni
Regia Valerio Gatto Bonanni, Roberto Maria Nesci
Attori Flavio Ciancio, Edilson Araujo
e con la partecipazione di Giulia Anita Bari, Mamadou Dia, Anita Ianniello, Jet Yohansson
Riprese e montaggio Roberto Maria Nesci
In collaborazione con Funky Tomato
Musica Banda della Posta, per gentile concessione di La Cupa s.r.l.
Si ringrazia l’Agriturismo BioAgriSalute
 

Black Reality incontra alcune tra le principali realtà che si occupano di migranti e agricoltura – Amnesty International Italia, Campagna #Filiera sporca, Funky Tomato, Fuori dal ghetto, Io ci sto, Medici per i Diritti Umani, Osservatorio Migranti Basilicata, Radio Ghetto Voci Libere – per una nuova puntata speciale di Tutorial per Migranti che vuole promuovere una filiera etica nella produzione e distribuzione dei pomodori e dei prodotti agricoli.
Come dichiara Coldiretti i “distretti produttivi di eccellenza del Made in Italy possono sopravvivere solo grazie al lavoro degli immigrati, dalle stalle del nord dove si munge il latte per il Parmigiano Reggiano alla raccolta delle mele della Val di Non, dal pomodoro del meridione alle grandi uve del Piemonte”.
Eppure, come ogni anno, dal foggiano alla zone dell’Alto Vulture in Basilicata alla Campania, la manodopera stagionale straniera ha trovato impiego nella raccolta del pomodoro in condizioni di vita e di lavoro inaccettabili.

 

Approdo al teatro italiano.  #5 Tutorial per migranti

Soggetto Gianluca Riggi, Flavio Ciancio, Valerio Gatto Bonanni
Regia Gianluca Riggi, Valerio Gatto Bonanni
Attori Sacko Moussa, Traorè Daouda, Tenlisa Sofia, Abdullah Issifu, Comfort Imuzai, Abdulmajieed Yussif, Courage Omokaro, Vera Odiase, Edith Igbiare Agbamoin, Abdul Rahman Musah, Anwarsadat Tijani, Mohamed Kamara.
e con la partecipazione di Carlo Gori, Elena Garrafa, Federico Vanich
Riprese e montaggio Roberto Maria Nesci
In collaborazione con Atcl
Si ringrazia il Teatro Vespasiano di Rieti

Il teatro con i suoi riti, i suoi velluti rossi e la buca dell’orchestra viene invaso non da chi cerca emozioni e intrattenimento ma da coloro che fuggono guerre, vendette tribali, cambiamenti climatici e cercano di ricostrurisi una vita. Il teatro è l’approdo per capire chi siamo.

 

 

Percorso a ostacoli per l’Occidente.  #6 Tutorial per migranti

Regia Gianluca Riggi, Valerio Gatto Bonanni
Attori Ishtiaq Khan, Mohamed Alimarouf, Wisdom Koffi-Gbama
Riprese e montaggio Roberto Maria Nesci

Il viaggio che un migrante compie per arrivare in Occidente è un viaggio ostacoli fatto di trappole, di sofferenza, di torture, di risparmi che vengono rubati, di mar mediterraneo che diventa cimitero.